Papa Francesco: “Non dimentichiamo chi è rimasto indietro, l’egoismo è peggiore del virus”

 

Papa Francesco

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

Papa Francesco: “Non dimentichiamo chi è rimasto indietro, l’egoismo è peggiore del virus”

Anche Papa Francesco, come al solito sempre attento alle esigenze dei più deboli, ha parlato di “fase 2” durante la messa di oggi, domenica 19 aprile, celebrata nella antica chiesa di Santo Spirito in Sassia, a due passi dal Vaticano.

“Mentre pensiamo a una lenta e faticosa ripresa dalla pandemia, si insinua un pericolo – ha sottolineato il Pontefice -: dimenticare chi è rimasto indietro. Il rischio è che ci colpisca un virus ancora peggiore, quello dell’egoismo indifferente. Si trasmette a partire dall’idea che la vita migliora se va meglio a me, che tutto andrà bene se andrà bene per me”.

E ha poi concluso: “Quel che sta accadendo ci scuota dentro: è tempo di rimuovere le disuguaglianze, di risanare l’ingiustizia che mina alla radice la salute dell’intera umanità! Impariamo dalla comunità cristiana delle origini, descritta nel libro degli Atti degli Apostoli”.

 

 

 

Papa Francesco: “Non dimentichiamo chi è rimasto indietro, l’egoismo è peggiore del virus”ultima modifica: 2020-04-19T21:15:08+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento