Le proteste per le mascherine a 50 cent? Sono la prova della speculazione sul virus, sulla paura della gente e sulle decine di migliaia di morti che stiamo contando!

mascherine

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

 

Le proteste per le mascherine a 50 cent? Sono la prova della speculazione sul virus, sulla paura della gente e sulle decine di migliaia di morti che stiamo contando!

 

Ma le mascherine quanto costavano prima del Coronavirus? Per saperlo è semplice, basta cercare su internet impostando un intervallo di data precedente alla pandemia. Scoprirete che si vendevano al pubblico dai 25 ai 50 centesimi cadauna, utile compreso. IVA comprsa.

La solidarietà in tempi di Coronavirus? Tutte cazzate!

E la prova è proprio il caso delle mascherine. A 50 centesimi fanno sfumare i sogni di gloria (ovvero di lucro) di tanti che avevano individuato in questo coronavirus il business perfetto, mascherandolo addirittura per un operazione filantropica.

Le farmacie? Non hanno mai chiuso. I farmacisti sono gli unici che non hanno subito le restrizioni e le perdite economiche del lockdown. E parliamo di attività sicuramente remunerative…

Ma ecco che se gli togli qualche centesimo di profitto sulle mascherine… La rivoluzione!

Poverini, hanno acquistato le mascherine a 2 Euro e le devono vendere a 50 centesimi… Lo Stato si è anche impegnato a restituire loro la differenza, ma le mascherine non le vendono, anche se finché non arrivano i soldi promessi!

Ma parliamo degli stessi farmacisti che hanno venduto le loro scorte acquistate a pochi centesimi a peso d’oro?

Ma andiamo oltre. Andiamo a chi le produce e le rivende… Perchè alle farmacie costano tanto? Per interesse, no? Per guadagnare, no? E visto che la richiesta è tanta, si può speculare meglio, alla faccia di chi muore…

A questo punto non possiamo non parlare della più squallida presa in giro degli ultimi tempi: ricordate le aziende di moda che enfaticamente avevano dichiarato di riconvertito gli stabilimenti per produrre mascherine? (La prima fu la Miroglio, Fabbrica di Alba (Cuneo) – 70 anni di storia e un fatturato di 577 milioni di euro che ha messo da parte l’alta moda per dedicarsi a questo prodotto, ma poi anche Geox, Gucci, Prada, Valentino, H&M, Moschino, Calzedonia e tante altre).

Ne parlarono i Tg come un grande esempio di solidarietà e filantropia…

Solidarietà e filantropia una beata minchia, se poi ti vendono alle farmacie un prodotto da poche decine di centesimi a 2 Euro… Nient’altro che bieca operazione commerciale. Si sono buttati nel business del momento, è questa la verità! Nessuna pietà per la gente che soffre. Guadagno, guadagno ad ogni costo!

E allora?

E allora, ha fatto bene Conte e tanta gente dovrebbe stare solo zitta!

 

By Eles

 

 

 

Le proteste per le mascherine a 50 cent? Sono la prova della speculazione sul virus, sulla paura della gente e sulle decine di migliaia di morti che stiamo contando!ultima modifica: 2020-05-01T13:43:48+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento