Pepe Mujica critico sui ritardi nella lotta al Coronavirus: “Non si ordina la quarantena per non danneggiare l’economia – Se ognuno di noi, in nome della sua libertà, fa ciò che vuole, siamo fritti”

 

 

 

Pepe Mujica

 

.

 

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

 

Pepe Mujica critico sui ritardi nella lotta al Coronavirus: “Non si ordina la quarantena per non danneggiare l’economia – Se ognuno di noi, in nome della sua libertà, fa ciò che vuole, siamo fritti”

 

Mujica: la decisione di non ordinare la quarantena è stata quella di “sostenere le fiamme dell’economia”

“Se ognuno di noi in nome della sua libertà fa ciò che vuole, siamo fritti”, ha detto Mujica venerdì in una colonna radiofonica.

L’ex presidente e senatore del Frente Amplio José Mujica ha riferito questo venerdì alla situazione causata dall’avanzata del coronavirus in Uruguay e nel mondo, e ha fatto riferimento alla decisione del governo di non attuare per il momento la quarantena generale, una misura che prendo questo giovedì il presidente argentino Alberto Fernández. Il governo ha riferito che l’Uruguay registra 94 casi di Covid-19.

Mujica, nella sua rubrica radiofonica sull’M24, si chiedeva se “le misure attuali sono appropriate o avrebbero dovuto andare più in profondità, come indicato dalla SMU (Medical Union of Uruguay), pensando dal punto di vista medico, qual è il modo più efficace per affrontare la malattia “.

In questo senso, ha sottolineato contro il governo, sottolineando che “sembra che sia prevalso un criterio politico per voler sostenere il più possibile le fiamme dell’economia”. “Qual è stato il modo migliore? Il tempo lo dirà, ma non dobbiamo usarlo per criticare o distaccarci”, ha detto il leader del Popular Participation Movement (MPP).

“Il modo più efficace per combattere la diffusione di questa malattia è isolarci, e questo ci si adatta come individui, ma molto più si adatta a noi come società”, ha detto l’ex presidente.

In questo senso, ha affermato che “ciò che è ovviamente in gioco per questo misterioso attacco di virus è la salute, dobbiamo disperatamente andare da noi”.

Il senatore MPP ha dichiarato: “Quando bruciano le patate, devi ricordarci di noi, perché se a livello globale non adottiamo atteggiamenti generali per difendere l’interesse collettivo, saranno molto meno” io “(quelli) che sopravviveranno.”

“Solo i fan del mercato, dell’individualismo, quelli che credono che l’unica cosa che esiste sia il sé sopra la terra, e non si rendono conto che per esistere il sé, il noi deve esistere”, ha detto l’ex presidente.

“Se ognuno di noi nel nome della sua libertà fa quello che vuole, siamo fritti”, ha osservato Mujica su quella linea.

“C’è un’inevitabile interdipendenza, e molto spesso dimentichiamo che gli esseri umani sono animali gregari e che siamo arrivati a dove siamo arrivati dalla cooperazione”, ha detto l’ex presidente, che si trova nella sua casa “isolata”. Siamo fritti “, ha detto. Mujica questo venerdì in una rubrica radiofonica.

Mujica ha messo un cartello nella sua fattoria mercoledì dicendo che non riceverà visite a causa della “debolezza immunitaria”, uno dei fattori di rischio per contrarre il nuovo coronavirus.

 

Fonte: https://www.elpais.com.uy/informacion/politica/mujica-decision-decretar-cuarentena-sostener-llamas-economia.html

 

 

Pepe Mujica critico sui ritardi nella lotta al Coronavirus: “Non si ordina la quarantena per non danneggiare l’economia – Se ognuno di noi, in nome della sua libertà, fa ciò che vuole, siamo fritti”ultima modifica: 2020-03-22T23:26:35+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento