Nel Centro Commerciale sequestrati limoni cancerogeni provenienti dalla Spagna – La cosa incredibile è che è successo in Sicilia, la terra dei migliori limoni del mondo – Le logiche della Comunità Europea: ci impongono porcherie da tutto il mondo e affossano le nostre eccellenze!

 

limoni

 

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

 

Nel Centro Commerciale sequestrati limoni cancerogeni provenienti dalla Spagna – La cosa incredibile è che è successo in Sicilia, la terra dei migliori limoni del mondo – Le logiche della Comunità Europea: ci impongono porcherie da tutto il mondo e affossano le nostre eccellenze!

 

Sicilia, limoni cancerogeni: scatta il sequestro in un centro commerciale di Siracusa

Limoni cancerogeni provenienti dalla Spagna. La scoperta è degli ispettori del Corpo Forestale della Regione siciliana, che, nell’ambito delle attività di controllo sui prodotti agroalimentari, insieme all’Ispettorato Centrale Repressione e Frodi, in un centro commerciale di Siracusa hanno sequestrato 39 confezioni di limoni trattati con Imaxalil, un fungicida cancerogeno. A riportare la notizia è stato l’assessore regionale ad Agricoltura e Pesca, Edy Bandiera che ha commentato “la salute e la tutela della qualità siciliana, prima di tutto”.

Ma la domanda è: che cazzo ci facevano limoni spagnoli in Sicilia, dove notoriamente si producono i migliori limoni del mondo?

La provincia di Siracusa produce da sola oltre il 30% dei limoni italiani! (In Italia gli ettari di terreno coltivati a limoni sono quasi 17 mila e più di 6 mila nel Siracusano – Tanto per capire di cosa stiamo parlando: il limone di Sorrento non supera i 400 ettari, idem il limone di Amalfi e il limone del Gargano; per arrivare a una produzione estesa su quasi mille ettari ci dobbiamo spostare a Messina e dintorni, sempre in Sicilia).

E tutto questo per non parlare della qualità. In assoluto il limone siciliano è una eccellenza Italiana, il migliore del mondo!

Eppure, in Sicilia troviamo limoni spagnoli, ma anche limoni turchi, argentini, greci e californiani…!

Sono i paradossi delle logiche della Comunità Europea che ci impongono porcherie da tutto il mondo e affossano le nostre eccellenze.

Sono i paradossi della Grande Distribuzione, il cui unico fine è il lucro. A discapito della qualità e sulla pelle della gente.

Sono i paradossi della globalizzazione che ci porta sulle nostre tavole cose gialle turche o spagnole, senza odore, senza sapore e magari anche pericolose, mentre i nostri tesori marciscono ai piedi degli alberi

E in merito al sequestro è intervenuto l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao:

Quando denunciamo i trattati di libero scambio senza le clausole di salvaguardia, gli intellettuali da salotto ci guardano con sufficienza – afferma Corrao -.  Quando denunciamo l‘invasione di prodotti stranieri sugli scaffali dei supermercati senza che quantomeno l’origine sia ben visibile in etichetta, qualche ex ministro ci ha accusato di diffondere fake news. Oggi grazie ai controlli della Regione Siciliana si scopre che in un mercato di Siracusa ci sono limoni spagnoli trattati con prodotti tossici. Abbiamo fatto e continuiamo a fare pressione alla commissione Ue affinché si attivino le clausole di salvaguardia previsti e mai attivate degli accordi di libero scambio dell’Ue al fine di fermare non solo la concorrenza sleale con il settore agrumicolo, ma anche un vero e proprio attacco alla nostra salute da parte di prodotti che arrivano direttamente nelle nostre case senza dazi e spesso senza aver rispettato diritti umani, norme igienico sanitarie e di informazioni di tracciabilità”.

 

 

 

Nel Centro Commerciale sequestrati limoni cancerogeni provenienti dalla Spagna – La cosa incredibile è che è successo in Sicilia, la terra dei migliori limoni del mondo – Le logiche della Comunità Europea: ci impongono porcherie da tutto il mondo e affossano le nostre eccellenze!ultima modifica: 2019-11-03T20:27:13+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento