Amarcord – 2 ottobre 1950 – 69 anni fa veniva pubblicata la prima striscia di Snoopy, Charlie Brown & C. – Il fumetto che ha accompagnato la nostra infanzia, e non solo…

 

Charlie Brown

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

Amarcord – 2 ottobre 1950 – 69 anni fa veniva pubblicata la prima striscia di Snoopy, Charlie Brown & C. – Il fumetto che ha accompagnato la nostra infanzia, e non solo…

Il 2 ottobre 1950 veniva pubblicata la prima striscia dei Peanuts. Per 50 anni saranno pubblicate ininterrottamente fino al 13 febbraio 2000 (giorno dopo la morte dell’autore Charles M. Schulz).

I Peanuts – cioè i fumetti di Snoopy, Charlie Brown e gli altri – sono la striscia più famosa del mondo, pubblicata quotidianamente tra il 1950 e il 2000, quando morì a 77 anni il suo autore Charles Schulz. Ancora oggi le repliche delle strisce dei Peanuts sono distribuite e pubblicate ogni giorno sui quotidiani di decine di paesi del mondo: in Italia, dal Post.

Segui la pagina facebook: Charlie, Snoopy & Friends

La popolarità e l’influenza della striscia dei Peanuts – e dei suoi personaggi più famosi, soprattutto Charlie Brown, Snoopy, Linus – si è estesa nel tempo a tutti i media e alla vita quotidiana di mezzo mondo, attraverso i loro caratteri, le loro battute, il radicamento delle loro consuetudini, e una quantità straordinaria di efficacissimi aforismi e citazioni. Le frustrazioni, insicurezze, illusioni, ansie, dei personaggi bambini dei Peanuts hanno sempre rispecchiato quelle dei lettori adulti aggiungendovi tenerezze infantili che hanno sempre appassionato i lettori bambini: costruendo nel tempo un successo presso generazioni diversissime.

Il nome Peanuts venne scelto dal distributore della striscia citando quello di un pubblico di bambini in uno show televisivo dell’epoca, e si è sempre detto che a Schulz non piacesse. Ma come dice Lucy Van Pelt, «più si invecchia, meno si è sicuri rispetto a un sacco di cose».

I Personaggi principali:

Charlie Brown: è un bambino dalla testa tonda con due peli per capelli, porta una maglia gialla con una striscia zigzagata nera. E’ capitano di una squadra di baseball anche se non è un asso in questo sport.

Snoopy: è il cane di Charlie Brown, è un bracchetto, dorme sul tetto della sua cuccia, fa danze prima di cena e altre ” stramberie” del genere. Scrive spesso a macchina racconti che spedisce ad un editore il quale li rifiuta sempre. Si diverte a prendere la coperta e gli occhiali di Linus. Gioca a baseball prendendo la palla coi denti.

Linus: è l’ amico di Charlie Brown, ha un vestito rosso a strisce, si trascina sempre dietro una coperta di flanella azzurra, a volte porta gli occhiali che usa anche per tenere la coperta, gioca a baseball ed è anche l’ esperto di statistiche della squadra di Charlie Brown. e’ “comandato” dalla sorella Lucy che vuole subito le cose che gli chiede. Mangia spesso zollette di zucchero con miele e cose del genere.

Lucy: è la sorella di Linus, è molto scorbutica; gioca a baseball (anche se le cade la palla davanti agli occhi lei non si muove), fa la psichiatra e risolve i problemi degli amici al costo di 5 centesimi. E’ innamorata di Schroder.

Sally: è la sorella di Charlie Brown, odia andare a scuola fino a quando impara a conoscerla e ci parla.

Piperita Patty: è l’ amica di Charlie Brown, è molto sportiva ( gioca a baseball, football e cose simili), a scuola dorme sempre e impazzisce quando ci sono i test di vero o falso.

Marcie: è l’ amica di Piperita Patty, é brava a scuola e odia il baseball.

Il gatto dei vicini: “gatto” per modo di dire, è in grado di portare via la cuccia di Snoopy con una sola zampata, non si vede mai.

Woodstok: è un uccellino, non si sa di che razza, è amico di Snoopy. Gli fa da segretario.

Schroder: è amico di Charlie Brown, è un musicista, suona sempre musica classica, è infastidito dalle chiacchiere di Lucy.

Patty e Violet: sono due bambine che ce l’ anno con Charlie Brown non si sa per quale motivo.

Frieda: crede che avere ricci naturali come i suoi sia una grossa responsabilità, ha un gatto giallo che sembra senza ossa.

Il pilota della I guerra mondiale: è Snoopy che fa finta di guidare il suo aereo Sopthy Camel (la cuccia)per abbattere il Barone Rosso.

Il Barone Rosso: è un pilota veramente esistito, è il nemico di Snoopy quando fa il pilota.

Il Grande Bracchetto: è “il capo” dei cani, controlla tutto ciò che li riguarda, non si vede mai. Una volta Snoopy è stato nominato Grande Bracchetto.

Joe Falchetto: è Snoopy in veste di universitario.

Joe Motocross: è Snoopy che fa finta di essere un motociclista.

La scuola: è la scuola, ma può parlare e tira mattoni a chi le parla male.

Spike: è il fratello di Snoopy, vive nel deserto coi cactus, ha dei lunghi baffi.

Pig Pen: è un bambino che porta sempre con sè una nuvola di polvere.

Franklin: è l’ amico di Piperita Patty, siede del banco vicino a lei e le suggerisce i risultati dei compiti, gioca anche a baseball.

Conrad: è un uccellino amico di Woodstok.

Il Grande Cocomero: secondo Linus la notte di Halloween il Grande Cocomero vola nel cielo azzurro portando tanti bei giocattoli a tutti i bravi bambini. Il Grande Cocomero sceglie il campo di cocomeri (zucche) più sincero.

 

Le frasi più belle di Charlie Brown:

La vita è come una granatina, bisogna saperla sorbire.

Quando non ricevi mai lettere d’amore, devi far finta che qualsiasi cosa sia una lettera d’amore.

Abbiamo vinto la prima partita del campionato… Non riesco a crederci! Chissà come si sentono quelli dell’altra squadra… Non lo so… Quando perdiamo, sono disperato… quando vinciamo, mi sento in colpa!

La felicità è accarezzare un cucciolo caldo caldo, è stare a letto mentre fuori piove, è passeggiare sull’erba a piedi nudi, è il singhiozzo dopo che è passato.

La vita è più facile se si teme soltanto un giorno alla volta.

A volte la notte me ne sto sveglio a chiedermi: “Dove ho sbagliato?”. Poi una voce mi dice: “Questo prenderà ben più che una notte”.

Napoleone parlava del “coraggio alle due di mattina”. Scott Fitzgerald disse: “In una notte buia dell’anima, sono sempre le tre del mattino”. Ma quando uno si deve alzare alle sette, e non ha ancora fatto il tema per oggi… le sei e cinquantanove è il peggior momento del giorno!

A volte, se sei depresso, non vorresti fare niente. Tutto quel che vuoi fare è appoggiare la testa al braccio, e guardare nel vuoto. A volte puoi andare avanti così per ore. Se sei eccezionalmente depresso, devi perfino cambiare braccio.

 

 

Le citazioni di Snoopy:

Secondo me, i gatti sono le erbacce nel prato della vita.

Ieri ero un cane… Oggi sono un cane… Domani, probabilmente, sarò ANCORA un cane. Sigh! C’è così poca speranza di far carriera.

La Storia del Mondo. I vulcani eruttarono. Gli oceani ribollirono. L’universo era in subbuglio. Poi venne il cane.

Tutte le lacrime vanno baciate via.

Ricordati: noi non invecchiamo; maturiamo!

Una lezione di aerobica non si perde… si scampa!

Un’intera montagna di ricordi non uguaglierà mai una piccola speranza.

Amore mio, ho fatto tesoro della tua lettera. L’ho letta e riletta. Mi ha reso felicissimo. Solo una cosa mi ha contrariato… Hai sbagliato a scrivere il mio nome.

Ho visto le inchieste… Ho letto tutti gli articoli… Non m’importa cosa dicono tutti… Uno dei grandi piaceri della vita è rimpinzarsi di vaccate!

Quando ti sta per succedere qualcosa di brutto, non dovrebbe esserci una notte prima.

 

Aforismi di Linus:

Non mi va di affrontare i problemi di petto. Penso che il modo migliore per risolvere i problemi sia evitarli. Questa è una mia filosofia ben definita… Nessun problema è tanto grande o complicato che non gli si possa sfuggire!

Questo marciapiede ha un record stupefacente. Sono vent’anni che è qui… In questo tempo, innumerevoli bambine sono cadute sulle ginocchia pattinando. Che record… Il marciapiede vince sempre… le ginocchia perdono sempre!

Sai una cosa? Penso di aver imparato il segreto della vita… Ieri sono andato dal dottore perché avevo mal di gola… L’infermiera mi ha messo in una stanzetta… Potevo sentire un bambino strillare come un’aquila in un’altra stanza… Quando il dottore è venuto a vedermi, gli ho detto che ero felice di non essere stato nell’altra stanza… “Sì”, ha detto… Quel bambino doveva levarsi le tonsille… Sei stato fortunato… Tu hai soltanto una lieve infiammazione… Il segreto della vita è stare nella stanza giusta!

La vita è come una bicicletta con dieci rapporti… Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai!

Sicurezza è avere un cassetto pieno di calze di lana!

 

Lucy: le sue uscite migliori:

 

Felicità è un cucciolo caldo.

Quando sei in dubbio, attacca una lagna!

Essere bisbetica tutto il giorno fa venire fame!

 

Aforismi di Piperita Patty e Sally:

Miss Swanson, non capisco il quarto problema. Veramente, non capisco bene neanche gli altri tre… In realtà, non capisco affatto la matematica. Parliamoci chiaro… non capisco nemmeno la scuola!

ODIO LA SCUOLA! Mi sta facendo impazzire!!! Appena imparo una cosa, vanno avanti con qualcosa d’altro! Finalmente ho imparato dove devo fare colazione e adesso pretendono che sappia dov’è il mio banco!

Un libro di psicologia non ti è di alcuna utilità se sei in grado di capirlo!

Devo scrivere una relazione su George Washington. Magari sarò fortunata e ci sarà qualcosa su di lui stasera alla TV.

Sì, signore… Vorrei ricusare un voto che la maestra mi ha dato nell’ultimo tema… Guardi… Uno “0 meno”! Questo non è un voto… questo è sarcasmo!

 

I più bei dialoghi:

 

Shermy: Buon compleanno, Charlie Brown!

Charlie: Caspita! Non devo spegnere le candeline?

Patty: Non sapevamo quanti anni hai, così non le abbiamo messe!

Charlie Brown: Dov’è la torta?

Shermy: Non eravamo sicuri che fosse il tuo compleanno, così non l’abbiamo portata!

 

Shermy: Vedi questa piccola cicatrice? Me la sono fatta l’estate scorsa cadendo dal triciclo… Tu hai delle cicatrici, Charlie Brown?

Charlie Brown: Un sacco… ma sono tutte mentali!

 

Linus: Sai qual è un pensiero che mi spaventa?

Charlie: No, quale?

Linus: Solo un metro scarso di flanella sta tra me e un esaurimento nervoso!

 

Schroeder: Non ti sposerei a meno che non fossi l’ultima ragazza sulla Terra!

Lucy: Hai detto “neanche se” o “a meno che”?

Schroeder: Lo ammetto, ho detto “a meno che”

Lucy: SPERANZA!

 

Lucy: TU un dottore! HA! Che risate! Non potresti mai essere un dottore! Sai perché? Perché non ami l’umanità, ecco perché!.

Linus: IO amo l’umanità… È la GENTE che non sopporto!

 

Lucy: Non trovi che le stelle siano rilassanti, Charlie Brown?

Charlie Brown: Uh, huh.

Lucy: Dicono che, se le osservi abbastanza a lungo, tutti i tuoi problemi sembreranno così insignificanti da scomparire…

Charlie Brown: Cosa vuoi che faccia, che stia qui per il resto dei miei giorni?!

 

Lucy: Ho pensato molto al tuo caso ultimamente…

Charlie Brown: È molto gratificante…

Lucy: Sai qual è il tuo problema, Charlie Brown? Non hai una filosofia personale… Devi elaborare una filosofia che ti sostenga nei periodi di stress… Lo puoi fare? Puoi elaborare una filosofia personale? Pensa, Charlie Brown! Pensa intensamente!

Charlie Brown: “La vita è come un cono gelato… devi imparare a leccarlo”!

Lucy: QUESTA È LA PIÙ STUPIDA FILOSOFIA CHE ABBIA MAI SENTITO! Non posso fare niente per qualcuno che ha una filosofia così! Sei senza speranza, Charlie Brown!

Charlie Brown: È difficile elaborare una vera filosofia personale in meno di venti minuti.

Piperita Patty: Oggi a scuola ho imparato una cosa. Ho fatto domanda per chitarra folk, programmazione di computer, pittura su vetro, calzoleria e un seminario sugli elementi naturali. Mi hanno dato ortografia, storia, aritmetica e un corso di ricamo.

Roy: Allora cos’hai imparato?

Piperita Patty: Ho imparato che quello che chiedi e quello che ottieni sono due cose diverse.

 

Linus: Ieri sono stato in ascensore.

Violet: Io soffro di claustrofobia negli ascensori.

Linus: Io soffro di claustrofobia perfino in una stanza piccola…

Violet: Io soffro di claustrofobia nei negozi, se c’è tanta gente.

Linus: Io soffro di claustrofobia solo a essere in certe città…

Charlie Brown: Io soffro di claustrofobia nel mondo.

 

Piperita Patty: Sai cosa dice certa gente? Dice che bisogna vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo.

Marcie: Perché non vivere ogni giorno come se dopodomani fosse l’ultimo?

 

Lucy: Che cos’hai lì?

Linus: Detersivo per lavatrice. Ho deciso di dover imparare a fare qualcosa da solo… È ridicolo per un uomo non sapere come si fa il proprio bucato!

Lucy: Giusto!

Linus: UFFA!

Lucy: Che problema c’è?

Linus: Come faccio entrare la camicia nel flacone?

 

 

 

Amarcord – 2 ottobre 1950 – 69 anni fa veniva pubblicata la prima striscia di Snoopy, Charlie Brown & C. – Il fumetto che ha accompagnato la nostra infanzia, e non solo…ultima modifica: 2019-10-01T21:41:32+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento