L’allarme dell’Onu: il mondo è sull’orlo di una pandemia di fame

 

pandemia

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

.

 

 

L’allarme dell’Onu: il mondo è sull’orlo di una pandemia di fame

Il capo del Programma alimentare mondiale dell’Onu (Wfp), David Beasley, ha avvertito che, mentre il mondo sta affrontando la pandemia di coronavirus, è anche “sull’orlo di una pandemia di fame“. Il funzionario ha aggiunto che la fame potrebbe portare a breve a “molteplici carestie di proporzioni bibliche” se non viene intrapresa un’azione immediata.

Il direttore esecutivo del Wfp, David Beasley, ha dichiarato martedì scorso al Consiglio di sicurezza dell’Onu che anche prima che Covid-19 diventasse un problema, aveva avvertito i leader mondiali che “il 2020 avrebbe dovuto affrontare la peggiore crisi umanitaria dalla seconda guerra mondiale”. Ciò è dovuto alle guerre in Siria, Yemen e altrove, sciami di locuste in Africa, frequenti disastri naturali e crisi economiche, tra cui Libano, Congo, Sudan ed Etiopia.

Beasley ha dichiarato che ogni notte 821 milioni di persone in tutto il mondo vanno a letto affamate. Una nuova analisi del Programma alimentare mondiale mostra che a seguito di Covid-19, 130 milioni di persone “potrebbero essere portati sull’orlo della fame entro la fine del 2020”.

30 milioni di persone dipendono dall’Onu per rimanere in vita

In un video-briefing il funzionario ha affermato che il Wfp fornisce cibo a quasi 100 milioni di persone, tra cui “circa 30 milioni di persone dipendono letteralmente da noi per rimanere in vita”. Beasley ha dichiarato che se quei 30 milioni di persone non fossero raggiungibili, “la nostra analisi mostra che 300mila persone potrebbero morire di fame ogni giorno per un periodo di tre mesi” – e questo non include aumento della fame a causa del coronavirus. “Nel peggiore dei casi, potremmo osservare la carestia in circa tre dozzine di Paesi, e in effetti in 10 di questi Paesi abbiamo già più di un milione di persone per Paese che stanno per morire di fame”, ha aggiunto Beasley.

Secondo il Wfp, i 10 Paesi con le peggiori crisi alimentari nel 2019 sono stati Yemen, Congo, Afghanistan, Venezuela, Etiopia, Sudan del Sud, Siria, Sudan, Nigeria e Haiti.

di Yahya Sorbello

 

tratto da: https://ilfarosulmondo.it/onu-mondo-orlo-pandemia-di-fame/?fbclid=IwAR0rn9dhrzKAlJuxayVl_6dz_L7WSjmg3mtXxAzkktwzrA5kjaVawJm_Og0

 

L’allarme dell’Onu: il mondo è sull’orlo di una pandemia di fameultima modifica: 2020-05-10T17:13:02+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento