Ricordiamo le parole di Papa Francesco – Senza peli sulla lingua si scaglia ancora contro il neoliberismo che sta strangolando il mondo: “dopo la pandemia bisognerà scegliere, o con la gente o con il dio denaro”

 

 

 

Papa Francesco

 

 

.

 

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

 

Papa Francesco senza peli sulla lingua si scaglia ancora contro il neoliberismo che sta strangolando il mondo: “dopo la pandemia bisognerà scegliere, o con la gente o con il dio denaro”

Per il Papa dopo la pandemia bisognerà scegliere: “O la gente, o il sepolcro del dio denaro”

Papa Francesco torna nuovamente a riflettere sugli egoismi che si manifestano di fronte al contagio durante l’omelia della messa a Santa Marta

L’umanità deve compiere una scelta, ora che si profila la fine della pandemia: scegliere tra una revisione dei propri punti di riferimento sociali, economici e culturali oppure piegarsi al dio denaro, al suo sepolcro.

Papa Francesco torna nuovamente a riflettere sugli egoismi che si manifestano di fronte al contagio (ieri sua una esplicita critica ad una Europa egoista che deve ritrovare l’antico spirito di solidarietà) e avverte: il dopo sia in favore della gente, dei popoli.

Soldi per non rendere testimonianza a Dio, spiega, “è corruzione”. Se si nega l’evidenza delle cose, aggiunge, si sceglie “la strada del diavolo e della corruzione”. E anche oggi, aggiunge nell’omelia della messa a Santa Marta, “davanti alla prossima fine – speriamo – della pandemia abbiamo la stessa opzione: i popoli o il dio Denaro”. Tra una ricostruzione che sia per l’uomo oppure “la schiavitù, la guerra, i bambini senza istruzione”. Una scelta tra “scegliere il bene della gente e cadere nel sepolcro del dio Denaro”.

Il vangelo del giorno racconta che, grazie alla costanza delle donne che hanno appena ricevuto l’annuncio della Resurrezione, la notizia inizia a spargersi e i sommi sacerdoti, i dottori della legge pagano il silenzio delle guardie, per evitare l’imbarazzo del Sepolcro di Cristo rimasto vuoto. Prima considerazione di Papa Bergoglio: “le donne vanno avanti a portare l’annuncio. Sempre Dio inizia con le donne: aprono le strade, non dubitano. Sanno, hanno visto”.

Seconda considerazione: i timori e le paure di quanti ora pensano “quanti problemi ci porterà questo sepolcro vuoto” e fanno in modo da comprare il silenzio dei testimoni che hanno visto. “Questa non è una tangente, questa è corruzione pura”, sillaba le parole Papa Francesco, “quando davanti all’evidenza si sceglie questa strada, questa è la strada del diavolo e della corruzione”. Denaro contro verità anche oggi che si deve iniziare a pensare agli assetti mondiali del dopo coronavirus. Il Papa, già all’inizio della messa, ha lanciato un invito molto significativo.

“Oggi preghiamo per i governanti, per i politici, per gli scienziati che hanno cominciato a studiare la via d’uscita per il dopo pandemia”, ha detto, “il dopo che è già cominciato, affinché trovino la strada giusta sempre in favore della gente, sempre in favore dei popoli”. Più tardi, nell’omelia, lo riafferma e lo scandisce: “Quando non serviamo il Signore Dio, serviamo il Signore Denaro”. Una terza via non è data.

tratto da: https://www.agi.it/cronaca/news/2020-04-13/coronavirus-papa-8320513/

Ricordiamo le parole di Papa Francesco – Senza peli sulla lingua si scaglia ancora contro il neoliberismo che sta strangolando il mondo: “dopo la pandemia bisognerà scegliere, o con la gente o con il dio denaro”ultima modifica: 2020-04-13T23:36:21+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento