La “truffa” dell’Amuchina – Già grazie alla pubblicità ci vendevano a peso d’oro un prodotto dal costo irrisorio, poi ci si sono messi pure gli sciacalli del Coronavirus – Come non farsi prendere in giro e come farsi il disinfettante in casa, risparmiando un sacco di soldi!

 

 

 

Amuchina

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

La “truffa” dell’Amuchina – Già grazie alla pubblicità ci vendevano a peso d’oro un prodotto dal costo irrisorio, poi ci si sono messi pure gli sciacalli del Coronavirus – Come non farsi prendere in giro e come farsi il disinfettante in casa, risparmiando un sacco di soldi!

Ve la ricordate la pubblicità dell’Amuchina? Quel “oh no, è finita l’Amuchina!” che a lungo ci ha trapanato i timpani? Non era altro che un lavaggio del cervello. Era il modo di farci credere indispensabile un prodotto forse utile, ma solo in determinati, non frequenti casi… E invece si è inculcato alla gente l’idea che quello pubblicizzato fosse un prodotto insostituibile ed incredibilmente innovativo.

Ma il problema non è solo questo… Il propblema grosso e prodotto in sé in rapporto al suo prezzo. E la pubblicità ha anche la capacità di farci accettare prezzi astronomici per prodotti che intrinsecamente valgono poco più che nulla.

Ma lo sapete cos’è l’Amuchina? Nien’altro che banalissima, comunissima candeggina diluita! 

Etichette alla mano, facciamo due calcoli.

La candeggina che acquistiamo in tutte le case, quella normalmente in commercio, contiene acqua ed il 2,5% di ipoclorito di sodio (il principio attivo che disinfetta).

E l’Amuchina? Beh l’Amuchina è sempre acqua ed ipoclorito di sodio, solo che in questo caso è solo all’1,15%.

E ora parliamo di prezzi: la candeggina la si acquista al massimo ad 1,00 euro al litro. L’Amuchina ce la fanno pagare 12,00 – 15,00 Euro al litro…!

Insomma, comprando la candeggina e diluendola in casa nella stessa proporzione l’Amuchina, l’insostituibile, ineguagliabile, innovativo disinfettante ci costerebbe niente di meno che: meno di 50 centesimi al litro… 30 volte meno!

Non vi sembra una truffa?

Ed ora veniamo al problema del momento: l’Amuchina gel…

In tempi non sospetti la si pagava già 3 Euro per la confezione da 80 grammi. Ma poi è venuto il Coronavirus…

Leggiamo da Il Mattino di Napoli:

Il Coronavirus non ferma gli speculatori. L’Amuchina, gel igienizzante per le mani, è schizzato dal prezzo consigliato di 3 a 22 euro. Laddove l’Amuchina non è esaurita, si trova in vendita a prezzi esorbitanti. Sui banconi delle farmacie, sugli scaffali dei supermercati o nelle tabaccherie delle stazioni il prezzo è stato maggiorato: due, tre volte in più, mentre su Amazon, il più grande e-commerce del mondo, alcuni venditori privati hanno aumentato il prezzo fino al 700%. Una sola bottiglietta da 80 ml è in vendita a 22 euro e al momento sul negozio online risulta pure esaurita.

Ma cos’è l’Amuchina gel? Nient’altro che alcool e acqua con un po’ di eccipienti per consistenza e odore…

Anche qui il prezzo di base è spropositato.

E poi ora ci si mettono anche gli sciacalli a vendervi acqua e alcool a 200 / 300 Euro il litro…

Ma i gel igienizzanti sono indispensabili come ci fanno credere? Assolutamente NO basta (anzi forse è meglio) acqua e sapone!

E comunque, se proprio non volete rinunciare al vostro gel, ma neanche farvi spennare dagli avvoltoi del mercato, perché non ve lo fate in casa? Non è difficile, ma soprattutto è economico:

 

Ingredienti per 50 gr di prodotto: 

  • Gel di aloe vera = 40gr
  • Alchool = 10 gr
  • Olio essenziale di tea tree = 3 gocce
  • Olio essenziale di limone = 3 gocce

La preparazione è molto semplice, dovete soltanto unire tutti gli ingredienti in un apposito contenitore (per esempio quelli per i viaggi in aereo). Prima di ogni utilizzo, agitare la boccetta.

Perchè questi ingredienti?

  • L’alcool è il disinfettante.
  • L’olio di jojoba permette di ammorbidire la pelle ed idratarla, dando a questo composto non solo un’azione antibatterica ma anche protettiva.
  • L’acqua serve per unire gli ingredienti, ma se la saliamo leggermente il risultato sarà ancora più efficace dal momento che anche il sale è un noto disinfettante naturale.
  • L’olio essenziale di tea tree e quello di limone sono utili per la loro azione antibatterica e purificante
  • Il Gel di Aloe Vera, che pure ha proprietà antibatteriche, rende al prodotto la consistenza gelatinosa

Questa è solo una delle ricette. Digitate su Google “Amuchina fatta in casa” e ne troverete tante altre, ancora più semplici.

E allora? Non facciamoci spennare e state attenti alle pubblicità…

By Eles

 

Fonti varie dal web

 

 

La “truffa” dell’Amuchina – Già grazie alla pubblicità ci vendevano a peso d’oro un prodotto dal costo irrisorio, poi ci si sono messi pure gli sciacalli del Coronavirus – Come non farsi prendere in giro e come farsi il disinfettante in casa, risparmiando un sacco di soldi!ultima modifica: 2020-02-23T22:08:47+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento