Coronavirus, la fregatura delle mascherine – Ormai costano l’ira di Dio, ma non difendono dal virus: sono necessarie solo se si è infetti, per non contagiare gli altri! Per tale motivo non dovremmo comprarle noi a prezzi scandalosi, ma ce le dovrebbe fornire lo Stato!

 

Coronavirus

 

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

Coronavirus, la fregatura delle mascherine – Ormai costano l’ira di Dio, ma non difendono dal virus: sono necessarie solo se si è infetti, per non contagiare gli altri! Per tale motivo non dovremmo comprarle noi a prezzi scandalosi, ma ce le dovrebbe fornire lo Stato!

 

Il contagio da coronavirus fa paura e ora c’è chi specula e ne approfitta.

Di fronte all’emergenza internazionale e ai focolai in Italia la richiesta di mascherine chirurgiche e di maschere protettive è salita alle stelle. E anche i gel disinfettanti sono spariti dai supermercati. Nelle farmacie italiane, soprattutto nelle grandi città le mascherine sono esaurite da tempo.

Dei prezzi dei disinfettanti ve ne abbiamo già parlato QUI

Per le mascherine, ormai quasi del tutto introvabili nei negozi tradizionali, sul web hanno raggiunto prezzi esorbitanti. Una confezione da 5 pezzi di mascherine con valvola classe FFP3 costa 99,90 euro. Qualcosa si risparmia con le mascherine monouso, FFP2, quindi di una classe più bassa. Il pacco da 10 pezzi costa 56 euro a cui vanno aggiunte 18 euro di spedizione.

Il presidente della Federazione ordini farmacisti italiani afferma che la grande richiesta ha messo in difficoltà il sistema. “C’è una grande richiesta, si tratta di prodotti utilizzati in particolari condizioni, non hanno un uso abituale”

Quali mascherine usare

Non tutte le mascherine vanno bene, quelle antivirus, per essere efficaci devono possedere un filtraggio omologato. Al momento i modelli conformi sono solo due: le mascherine FFP2 e quelle FFP3. Le FFP1 non rientrano nella normativa perché hanno una protezione di appena il 78%. Le mascherine FFP2 sono invece, considerate ad alta protezione, omologate per trattenere particelle fino a 0,6 micron, con un’efficienza di filtrazione minima del 92%. Le FFP3 sono considerate di livello superiore, approvate per trattenere particelle fino a 0,6 micron, con un’efficienza di filtrazione minima del 98%.

Ma la cosa importante è che le mascherine (come riportato al punto 7 del decalogo diffuso dal Ministero della Sanità, che riportiamo di seguito) vanno indossate soltanto se temete di essere contagiosi, mentre non c’è alcuna prova che proteggano contro virus e batteri…

E quinti, per tale motivo è lo stato che ce le deve fornire, ed anche gratis…

Ma, come spesso avviene, le carenze dello Stato devono essere sopperite dal cittadino. E a caro prezzo!

 

Ecco il decalogo del Ministero della Sanità:

  1. Lavati spesso le mani
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone
    che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici,
    a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulisci le superfici
    con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usa la mascherina solo se sospetti
    di essere malato o assisti persone malate
  8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina
    non sono pericolosi
  9. Contatta il numero 112 se hai febbre o tosse
    e pensi di poter essere stato contagiato
  10. Gli animali da compagnia non diffondono
    il nuovo coronavirus

By Eles

Coronavirus, la fregatura delle mascherine – Ormai costano l’ira di Dio, ma non difendono dal virus: sono necessarie solo se si è infetti, per non contagiare gli altri! Per tale motivo non dovremmo comprarle noi a prezzi scandalosi, ma ce le dovrebbe fornire lo Stato!ultima modifica: 2020-02-23T22:57:37+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento