Un pieno di carboidrati sani, non raffinati dall’industria alimentare e non trattati con i pesticidi? Le castagne!

 

castagne

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

Un pieno di carboidrati sani, non raffinati dall’industria alimentare e non trattati con i pesticidi? Le castagne!

Le castagne sono un carboidrato sano e, cosa molto importante, non raffinato dall’intervento dell’uomo e dell’industria alimentare.E adesso sono di stagione. Un piatto di castagne bollite o arrosto può sostituire tranquillamente un piatto di cereali, una soluzione ottimale anche per alternare la tipologia di carboidrato ed evitare quella pratica alimentare di ingerire continuamente glutine e farine raffinate, abitudine a tavola alquanto diffusa in Italia.

Sopratutto è importante mangiare questo alimento perchè sono un cibo di stagione adesso in Ottobre, in quanto una alimentazione che segua la stagionalità dei cibi è forse l’aspetto principale di una corretta e sana nutrizione. Chi mangia tutto l’anno gli stessi 3-4 alimenti non avrà mai una alimentazione sana e corretta, nemmeno se mangiasse sempre 3-4 alimenti salutari. Non potrebbe avere infatti uno spettro di nutrienti abbastanza ampio da includere tutte le numerose sostanze nutritive necessarie al funzionamento ottimale del nostro organismo.

 Castagna e Indice Glicemico

La castagna ha una quota di carboidrati medio-alta, come densità glucidica, sicuramente più alta di quella delle patate, ma decisamente inferiore a quella dei cereali (45 g di carboidrati su 100 g di alimento, mentre i cereali in chicco o farina si attestano intorno ai 70-75 grammi ). Da considerare tuttavia che più la si cuoce e più aumenta il suo indice glicemico, per cui se cruda ha degli amidi difficilmente digeribili per lo stomaco e l’intestino, se fatta bollire troppo diventa una pappetta dolce che ha un alto indice glicemico, mentre preparata come caldarrosta conserva un IG medio.

Le castagne sono ricchissime di potassio e di altri minerali, inoltre.

Proprietà e benefici delle castagne

Sazianti, ricche in fibre e minerali, utile in caso di anemia, stanchezza psicofisica, grazie al loro elevato apporto calorico (circa 287 calorie in 100 grammi), e ancora in gravidanza, in virtù del loro apporto di acido folico che previene malformazioni fetali.

La ricchezza in carboidrati complessi le rende simili per valore nutritivo ai cereali: sono una valida alternativa in caso di intolleranza e coprono completamente la parte glucidica del pasto.

Le castagne riducono il colesterolo, riequilibrano la flora batterica. Tra le vitamine contenute nelle castagne troviamo: vitamina A, B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5, B6, B9 (acido folico), B12, C e D. Tra gli aminoacidi presenti nelle castagne citiamo l’acido aspartico, l’acido glutammico, arginina, serina e treonina.

Le castagne contengono inoltre potassio (antisettico, rinforza muscoli e ghiandole),fosforo (calcificante, collabora alla formazione della cellula nervosa), zolfo (antisettico, disinfettante, contribuisce all’ossificazione), sodio (utile alla digestione e all’assimilazione), magnesio (coadiuva alla formazione dello scheletro e agisce come rigeneratore dei nervi),calcio (ossa, sangue, nervi), cloro (ossa, denti e tendini).

Calorie e valori nutrizionali delle castagne

100 g di castagne arrosto contengono 193 kcal / 808 kj.

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, abbiamo:

  • Acqua 42,4 g
  • Carboidrati 41,8 g
  • Zuccheri 10,7 g
  • Proteine 3,7 g
  • Grassi 2,4 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 8,3 g

 

 

Un pieno di carboidrati sani, non raffinati dall’industria alimentare e non trattati con i pesticidi? Le castagne!ultima modifica: 2019-11-30T18:28:47+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento