Salvini: “Carola Rackete ha portato in Italia tre torturatori e stupratori. Il VIMINALE chiarisca” …Ora, potrà sembrare strano pure a Salvini, ma all’epoca al Viminale c’era lui…!

 

Carola Rackete

 

 

 

.

 

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

 

.

 

 

Salvini: “Carola Rackete ha portato in Italia tre torturatori e stupratori. Il VIMINALE chiarisca” …Ora, potrà sembrare strano pure a Salvini, ma all’epoca al Viminale c’era lui…!

Leggere un articolo, capire che la notizia (probabilmente, anzi quasi sicuramente vera) è infarcita di ‘potrebbe, sarebbe, direbbe’ per evitare sentenze della prima ora senza un’accurata verifica al cento per cento, poi andare in piazza e raccontarla ai proprio sostenitori con tutte le cautele del caso. E invece no: Matteo Salvini vede certezze nei condizionali utilizzati da Chiara Giannini su Il Giornale nel suo articolo in cui si parla dei tre torturatori nei campo libici arrestati qualche settimana fa in Sicilia. Sul quotidiano di Sallusti si parla di fonti certificate, ma sempre al condizionale: i tre uomini sarebbero arrivati in Italia sulla Sea Watch 3 capitanata da Carola Rackete.

La possibilità che tutto ciò sia accaduto è alta, forse altissima. Ma la certezza ancora non c’è perché su di loro pendono ancora le indagini. Si tratta del 27enne guineano Mohammed Condè (detto Suarez) e degli egiziani Hameda Ahmed e Mahmoud Ashuia (di 26 e 24 anni). I tre sono stati arrestati la scorsa settimana con diverse accuse a loro carico dopo esser stati riconosciuti da alcuni migranti arrivati in Italia a bordo della nave dell Ong Mediterranea lo scorso 7 luglio.

Carola Rackete e i tre torturatori nei campi libici

«Non solo ha violato le leggi e speronato una motovedetta della Guardia di Finanza: il 29 giugno scorso la Sea Watch3 di Carola Rackete avrebbe scaricato in Italia tre immigrati accusati di violenze, stupri, sequestro, omicidio. Alcuni parlamentari del Pd erano saliti a bordo per chiedere lo sbarco di tutti gli immigrati, compresi quelli che ora sono sospettati di essere feroci criminali – ha tuonato Salvini dal palco elettorale di Passignano sul Trasimeno, in Umbria -. Chiediamo spiegazioni al premier, alla Farnesina, al Guardasigilli e al Viminale. Siamo pronti a denunciare Rackete e i parlamentari che hanno voluto a tutti i costi lo sbarco. Chiedano scusa all’Italia».

L’ennesimo cortocircuito elettorale

Spiegazioni che andrebbero chieste a Matteo Salvini che era titolare del Viminale al momento dello sbarco – coatto – di Carola Rackete e della sua Sea Watch 3. Inoltre, il cortocircuito (su una notizia probabilmente vera ma ricca di condizionali) arriva nel momento in cui a denunciare i tre siano stati altri migranti che li hanno riconosciuti proprio dopo esser arrivati in Italia. Altrimenti sarebbero ancora liberi di torturare e stuprare persone all’interno dei campi libici.

 

fonte: https://www.giornalettismo.com/carola-rackete-salvini-torturatori/

Salvini: “Carola Rackete ha portato in Italia tre torturatori e stupratori. Il VIMINALE chiarisca” …Ora, potrà sembrare strano pure a Salvini, ma all’epoca al Viminale c’era lui…!ultima modifica: 2019-09-27T22:40:14+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento