Fantascienza o Horror? Cervelli di maiale sono stati tenuti in vita (fuori dal corpo) per 36 ore…!

Cervelli

 

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

Fantascienza o Horror? Cervelli di maiale sono stati tenuti in vita (fuori dal corpo) per 36 ore…!

Un grande traguardo scientifico o i primi risultato di novelli Frankenstein?

Cervelli di maiale sono stati tenuti in vita (fuori dal corpo) per 36 ore

Un risultato dei ricercatori di Yale mostra la possibilità di rianimare e tenere in vita questi cervelli in laboratorio, tramite nuove tecniche di irrorazione sanguigna. Miliardi di cellule cerebrali mostravano una normale attività.

Tenere in vita cervelli di maiale fuori dal corpo dell’animale per più di un giorno. È quanto ottenuto dai ricercatori della Yale University, che hanno presentato il loro risultato in un convegno di neuroscienze organizzato dai National Institutes of Health statunitensi. Il team è riuscito a rianimare e tenere attivi questi cervelli per 36 ore, tramite complesse tecniche di irrorazione sanguigna. Miliardi di cellule nel cervello sono risultate in salute e normalmente attive. Il risultato, non ancora pubblicato, permette di osservare le connessioni cerebrali con un dettaglio senza precedenti, spiegano gli autori, nonché aprire per la prima volta le porte a nuovi studi sulla possibilità di estendere la vita.

I ricercatori hanno prelevato da quasi 200 maiali in mattatoio (animali che spesso vengono utilizzati per ricerche in ambito di trapianti), i loro cervelli, che sono stati rianimandoli e tenuti in vita, in laboratorio, tramite una tecnica chiamata BrainEx e descritta in un articolo sul Mit Technology Review. La metodica ha permesso di far vivere il cervello anche al di fuori del corpo dell’animale: l’organo prelevato veniva collegato ad un circuito  di pompe e tubi nei quali circolava sangue artificiale, mantenendo una temperatura pari a quella corporea dell’animale. Così l’ossigeno fluiva nel cervello.

Anche se questo processo non ripristinava lo stato di coscienza del cervello del maiale vivo (l’elettrocardiogramma, infatti, era piatto, un elemento che indica la presenza del coma), tuttavia miliardi di cellule cerebrali sono risultate ancora attive normalmente, dunque in salute.

Anche se il cervello è danneggiato, le cellule sono vive, dunque si tratta di un organo vivente”

ha dichiarato nell’articolo di Antonio Regalado sul Mit Technology Review Steve Hyman, direttore della ricerca in Psichiatria del Broad Institute in Cambridge, Massachusetts, che ha preso parte alla valutazione della ricerca. “Si tratta di un risultato ad un livello estremo di conoscenza tecnica, ma non così diverso da quanto avviene nella conservazione di un rene”.

E non è tutto. Nella presentazione, l’autore che ha guidato lo studio, Nenad Sestan sottolinea che la tecnica potrebbe funzionare anche in altre specie, come i primati, anche se preferisce non dare ulteriori dettagli dato che lui e il suo gruppo hanno sottomesso il paper ad un giornale peer reviewed e desiderano attenderne la pubblicazione, che ancora non c’è.

Tuttavia, già dai dati presentati, non sono poche le implicazioni a livello scientifico, etico e sociale, che sono state anche discusse in un editoriale appena pubblicato su Nature da 17 neuroscienziati e bio-eticisti, fra cui proprio l’autore Sestan che ha guidato la ricerca della Yale University. La domanda su cui si apre l’editoriale è la seguente: se si creano in laboratorio tessuti cerebrali che sembrano avere esperienze di coscienza, questi tessuti devono essere protetti come i soggetti umani o animali che prendono parte alle ricerche. Così la questione è se, in un futuro ipotetico, un cervello umano tenuto in vita fuori dal corpo possa essere considerato davvero vivente.

Mentre il vantaggio scientifico dello studio presentato oggi riguarda la possibilità di studiare un cervello con un dettaglio senza precedenti. Così, nell’editoriale gli scienziati spiegano anche che non è etico scegliere di abbandonare un’eventuale ricerca su questi surrogati cerebrali, data l’ampia diffusione di malattie che riguardano il cervello e da comprendere meglio, come disturbi neurologici e psichiatrici.

tratto da: https://www.wired.it/scienza/lab/2018/04/27/cervelli-maiale-vita/

Fantascienza o Horror? Cervelli di maiale sono stati tenuti in vita (fuori dal corpo) per 36 ore…!ultima modifica: 2018-04-27T18:32:13+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento