Un sistema elettrico di sole energie rinnovabili? Sarebbe meno caro di quello attuale! Se non si realizza è solo per volontà politica e per far lucrare le multinazionali sulla pelle della gente!

zzz

zzz

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

Un sistema elettrico di sole energie rinnovabili? Sarebbe meno caro di quello attuale! Se non si realizza è solo per volontà politica e per far lucrare le multinazionali sulla pelle della gente!

 

Un sistema elettrico di sole rinnovabili? Meno caro di quello attuale

Nuovo studio della LUT e dell’Energy Watch Group: “La transizione energetica non è più una questione di fattibilità tecnica o di redditività economica, ma di volontà politica”

La transizione verso un sistema elettrico globale al 100% alimentato da fonti rinnovabili non è solo uno scenario ipotetico da impiegare nelle analisi energetiche. Questo cambiamento di paradigma è già una realtà tangibile. A sostenerlo è il nuovo studio redatto dalla Lappeenranta University of Technology (LUT) della Finlandia e dell’Energy Watch Group (EWG) rete internazionale di scienziati e parlamentari. Il documento è stato presentato oggi durante il Global Renewable Energy Solutions Showcase (GRESS), evento a margine della Conferenza ONU sul cambiamento climatico (COP23) a Bonn.

Nel rapporto, gli autori affrontano l’annosa questione: è davvero possibile immaginare un futuro elettrico di sole rinnovabili per tutto il Pianeta? Quello che ci dicono le conclusioni è che, non solo è attuabile, ma sarebbe anche più economico rispetto all’attuale sistema energetico, dove carburanti fossili e nucleare hanno la meglio.

“Una decarbonizzazione completa del sistema elettrico entro il 2050 è possibile a costi di sistema più bassi rispetto a quelli odierni sulla base delle tecnologie disponibili”, spiega Christian Breyer, autore principale dello studio, professore presso la LUT e presidente del consiglio scientifico dell’EWG. “La transizione energetica non è più una questione di fattibilità tecnica o di redditività economica, ma di volontà politica”.

Il potenziale ancora non sfruttato, si legge nel report – e le tecnologie rinnovabili esistenti, comprese le soluzioni in ambito di accumulo e stoccaggio energetico, possono generare energia in maniera sicura e sufficiente a coprire l’intera domanda elettrica mondiale entro il 2050. Il costo totale di produzione costante dell’energia elettrica sull’intera vita operativa dell’impianto (total LCOE) su una media globale e considerando il 100% di energia elettrica rinnovabile sarebbe di 52 euro il MWh nel 2050 (compresi gli sprechi dovuti ai limiti sulla rete, lo stoccaggio dell’elettricità e alcuni costi di rete). Oggi questo stessa voce di costo è invece di 70 euro il MWh (dati 2015).

I benefici ottenibili sarebbero sia ambientali che economici: Le emissioni globali di gas a effetto serra si annullerebbero entro il 2050 “o addirittura prima”, e la transizione globale di energia verso un sistema di elettricità rinnovabile al 100% creerebbe 36 milioni di posti di lavoro entro il 2050 rispetto ai 19 milioni di posti di lavoro nel sistema elettrico del 2015.

“Non c’è motivo di investire un altro dollaro nella produzione di energia fossile o nucleare”, ha dichiarato il Presidente dell’EWG, Hans-Josef Fell. “L’energia rinnovabile fornisce un’alimentazione a basso costo. Tutti i piani per un’ulteriore espansione del carbone, del nucleare, del gas e del petrolio devono essere interrotti”.

 

fonte: http://www.rinnovabili.it/energia/sistema-elettrico-rinnovabili/

Un sistema elettrico di sole energie rinnovabili? Sarebbe meno caro di quello attuale! Se non si realizza è solo per volontà politica e per far lucrare le multinazionali sulla pelle della gente!ultima modifica: 2017-11-08T22:30:08+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento