Big Pharma, il business è inventare malattie per vendere farmaci a gente sana! Ecco l’agghiacciante documentario RAI, stranamente sparito dalle teche!

Big Pharma

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

.

Big Pharma, il business è inventare malattie per vendere farmaci a gente sana! Ecco l’agghiacciante documentario RAI, stranamente sparito dalle teche!

Il giornalista Silvestro Montanaro, conduttore del programma RAI “C’era una volta”, racconta di come l’industria farmaceutica “crea” le malattie.

STRANAMENTE questa puntata è scomparsa dalle teche RAI

Guardate questo video. Ecco come speculano schifosamente sulla pelle nostra e dei nostri figli solo e solamente per fare soldi! Sciacalli!

Rai, la Gabanelli sul web l’inchiesta “stile Report”

Gabanelli

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

Rai, la Gabanelli sul web l’inchiesta “stile Report”

Se aprite il sito di Rainews e sulla destra cliccate sulla notizia dal titolo “64.000 minori non accompagnati. Dopo lo sbarco dove vanno?” potrete leggere un’inchiesta sulla questione dei migranti e dei loro ragazzi che spariscono dai radar. Dati interessanti rilasciati da fonti ufficiali, tipo il ministero del lavoro che sottolinea come negli ultimi tre anni siano arrivati in Italia 64mila minori non accompagnati, di cui, sul territorio italiano, oggi se ne contano 17.864. Dove sono finiti gli altri?

Ce lo spiega l’inchiesta, molto dettagliata nella grafica e nei concetti basilari per comprendere la questione. E ce lo dicono gli esperti interpellati. Sembra di vedere una puntata di Report sul web. E in parte l’accostamento è più che legittimo, visto che si tratta del primo squillo del vicedirettore dell’offerta informativa Digital della Rai che corrisponde al nome di Milena Gabanelli. L’ex conduttrice di Report ha coordinato la squadra di redattori di Team Data Journalism che ha firmato l’inchiesta.

Per la Gabanelli un primo sorriso dopo la delusione della bocciatura in cda del piano editoriale sulle news proposto dall’ex dg Campo Dall’Orto che non ha passato lo scoglio del cda. A causa del “no” votato dal presidente Monica Maggioni e dai consiglieri Franco Siddi, Arturo Diaconale, Rita Borioni e Giancarlo Mazzuca. In minoranza i tre voti a favore di Carlo Freccero, Guelfo Guelfi e Marco Fortis. Il nono consigliere, Paolo Messa, ha abbandonato la seduta prima della conclusione.

di Marco Castoro

fonte: http://www.ilmessaggero.it/rubriche/tele_visioni/rai_primo_squillo_gabanelli_web-2613186.html

La Coca-Cola toglie la pubblicità alla Rai per vendicarsi del servizio-verità di Report …ce ne faremo mai una ragione?

Coca Cola

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

La Coca-Cola toglie la pubblicità alla Rai per vendicarsi del servizio-verità di Report …ce ne faremo mai una ragione?

 

Coca-Cola dopo l’inchiesta di Report sospende i pagamenti per gli spot Rai di maggio. A rivelarlo Sigfrido Ranucci, autore e conduttore della trasmissione: la multinazionale ha deciso di interrompere a maggio i pagamenti per la pubblicità sulla solo tv pubblica. Pare evidente che si tratti di una ritorsione della Coca-Cola contro Report, colpevole del reato di leso maestà parlando dei conflitti di interesse tra la multinazionale e i alcuni ricercatori sullo zucchero e per aver svelato quanto poco l’azienda paga per sfruttare le acque in Messico e in Italia. Cose in parte note ma evidentemente impossibile da mandare in onda su un canale del servizio pubblico per il colosso delle bevande gasate.
“Solo una grande azienda – sottolinea Ranucci – può consentire di realizzare queste inchieste. Ringrazio il dg e il direttore di rete che mi hanno fatto sentire sempre libero”.
fonte: https://ilsalvagente.it/2017/04/12/coca-cola-toglie-la-pubblicita-alla-rai-per-vendicarsi-di-report/21376/