Paghiamo cari i Limoni dal Cile e facciamo marcire quelli della Sicilia (i migliori del mondo)!

Limoni

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

Paghiamo cari i Limoni dal Cile e facciamo marcire quelli della Sicilia (i migliori del mondo)!

Sembra un paradosso, ma è così. I limoni li abbiamo in Italia, ma preferiamo farli arrivare da altri Paesi. La crescita, in questo senso è esponenziale.
La realtà dei fatti – commenta Coldiretti – è che, dati alla mano, oltre il 25 per cento dei limoni consumati in Italia è di importazione. Se nel 1995 l’Italia importava 17,8 milioni di chilogrammi di limoni, oggi le importazioni sono arrivate a superare i 103 milioni di chilogrammi. La produzione nazionale, nello stesso periodo, da poco meno di 700 milioni di chilogrammi è crollata a poco più di 300 milioni di chilogrammi, sotto i colpi di prezzi troppo bassi e delle importazioni“, conclude Coldiretti.
E le aziende siciliane, dove in Italia ci sono i limoni, muoiono:
Fra il 2000 e il 2010 ha chiuso i battenti più del 40% delle aziende agricole in Sicilia, che produce l’85% dei limoni italiani. La “riviera dei Limoni”, che attraversa Aci Castello, Acitrezza, Giarre e Roccalumera non fa eccezione: dai 6mila ettari e 135mila tonnellate del 2009 ai 5mila ettari e 120 mila tonnellate del 2011.”

 

E alcuni siciliani commentano: “Qui in Sicilia i limoni restano sugli alberi e poi marciscono non li raccolgono nemmeno perché li vogliono pagare pochissimo e i contadini non recuperano neanche le spese. Però poi li importiamo per fare arricchire le altre nazioni. Bravi!
Come riporta la Repubblica di Palermo: “Limoni a 7 centesimi al chilo, i produttori li lasciano sugli alberi. Settanta chilometri di distese di limoneti disegnano la costa tra Catania e Messina. Hanno creato nell’immaginario collettivo l’iconografia della Sicilia, ma tra pochi anni di quegli alberi potrebbe non restare traccia. Ai contadini che producono nel tratto di terra che attraversa Aci Castello, Acitrezza e Giarre, fino a Roccalumera, non conviene più coltivare i limoni, perché i costi per produrli sono arrivati a superare i ricavi della vendita: sette centesimi per un chilo, contro i tredici che costa raccoglierli. E così migliaia di tonnellate di frutti rimangono a marcire sui rami. E si preferisce rincarare e guadagnare su quelli stranieri che importiamo a basso costo.
Che dire! Come sempre il mio consiglio è di comprare frutta e verdura locale, non trattata. Non affidiamo le nostre scelte e la nostra salute ai grandi business che cercano solo il guadagno senza scrupoli, a qualunque costo.
fonte: http://zapping2015.altervista.org/paghiamo-cari-i-limoni-dal-cile-e-facciamo-marcire-quelli-della-sicilia-i-migliori-del-mondo/

Attenzione – limoni cancerogeni e pericolosissimi per la salute. Ecco quali non dobbiamo assolutamente comprare!

 

limoni

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

Attenzione – limoni cancerogeni e pericolosissimi per la salute. Ecco quali non dobbiamo assolutamente comprare!

Allarme cancro: ecco quali limoni non dobbiamo assolutamente comprare

Attenzione a quando comprate i limoni, c’è il rischio di sviluppare problemi al fegato e al sistema nervoso.

limoni sono una grande fonte di vitamina C e godono di numerose proprietà che permettono di rinforzare il sistema immunitario. Alcuni di questi agrumi, però, possono risultare nocivi per la nostra salute, in particolare quelli provenienti dall’estero, trattati con Imazalil e Ortofenilfenolo.

Ecco perché sono tossici

Secondo quanto affermato dal medico romano Massimo Finzi, i limoni provenienti dall’estero sono sì convenienti in termini economici, ma non lo sono per la nostra salute, poiché vengono trattati con due conservanti chiamati Imazalil e Ortofenilfenolo che, spesso, quando non vengono rispettati i tempi di conservazione del prodotto, penetrano nella polpa dell’agrume.

L’Imazalil, meglio conosciuto come Cloramizolo, è un fungicida utilizzato per trattare frutta e tuberi, ed è stato classificato dall’Environmental Protection Agency come potenzialmente cancerogeno. L’Ortofenilfenolo, invece, è un disinfettante e viene utilizzato in agricoltura per prevenire muffe e deterioramento del prodotto ed è tossico se ingerito, anche se meno pericoloso dell’Imazalil.

Secondo il dottor Finzi, i limoni peggiori da acquistare al supermercato sono quelli provenienti dall’Argentina, paese che utilizza i due conservanti elencati in precedenza. La maggior parte delle volte, infatti, non vengono rispettate le dosi, permettendo alle sostanze di giungere alla polpa dell’agrume e, di conseguenza, anche al nostro organismo, rischiando di provocare danni al fegato e al sistema nervoso.

Inoltre, trattandosi di due prodotti altamente cancerogeni, possono favorire anche la comparsa del cancro.

“Buccia non edibile”

Normalmente, il consumatore è avvertito dal produttore con un’etichetta recante la scritta “buccia non edibile“. Tuttavia si tratta di una terminologia non sempre comprensibile agli acquirenti, poiché non tutti conoscono il significato del termine “edibile”. Inoltre sono diverse le persone che, quando acquistano i limoni, non si soffermano a leggere l’etichetta.

Di solito, nelle ricette casalinghe la buccia viene utilizzata per la preparazione di crostate o biscotti perché contiene acido citrico ed oli essenziali quali limonene e pineni. Ma spesso il consumatore non sa che le bucce dei limoni provenienti dall’estero spesso non sono commestibili e, di conseguenza, si rischia di ingerire e assorbire le sostanze tossiche presenti nei suddetti prodotti chimici. Il dottor Massimo Finzi, dunque, consiglia di acquistare limoni non trattati al posto di quelli economici che sono certamente meno cari ma, al contempo, anche più dannosi.

fonte: http://it.blastingnews.com/salute/2017/10/allarme-cancro-ecco-quali-limoni-non-dobbiamo-assolutamente-comprare-002058981.html

 

 

L’Europa affossa i limoni Italiani – L’unico a difenderli è l’Europarlamentare M5s Ignazio Corrao

limoni

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

L’Europa affossa i limoni Italiani – L’unico a difenderli è l’Europarlamentare M5s Ignazio Corrao

 

 

di Ignazio Corrao, Movimento 5 Stelle

“Dopo le arance marocchine e l’olio tunisino adesso vogliono rubarci anche i limoni. In Sicilia mancano all’appello 5.000 ettari di piante di limone che producevano ossigeno, reddito, ricchezza e posti di lavoro. Il Parlamento europeo è responsabile di questo ‘scippo’ perché ha votato accordi di libero scambio – come il Trattato Ue-Marocco – senza assicurare i requisiti di tracciabilità e di etichettatura del prodotto. Così facendo è stato colpito un intero settore produttivo, quello della agricoltura siciliana e di tutto il Sud Italia.

L’agricoltura italiana, ancora una volta, viene usata come merce di scambio per la politica internazionale. I limoni venduti nei supermercati arrivano molto spesso dall’altra parte del mondo. Questa politica suicida sta affossando il Made in Italy e porta con sé conseguenze economico-sociali enormi. I limoni siciliani sono in via d’estinzione – come denuncia Coldiretti Sicilia – perché agli agricoltori italiani non conviene più raccogliere i limoni dagli alberi. Negli ultimi quindici anni si è persa metà della produzione nazionale di limoni. Fra due mesi, quando inizierà la stagione della raccolta degli agrumi, ci troveremo in piena emergenza: il Commissario europeo Hogan e il Ministro dell’Agricoltura Martina non possono ignorare l’allarme del settore.

Il Movimento 5 Stelle propone subito la modifica della direttiva sulla tracciabilità e l’attivazione di clausole di salvaguardia per salvare l’agricoltura italiana. Dobbiamo fare in fretta!”

VIDEO. Ignazio Corrao porta al Parlamento europeo i limoni siciliani: dove sono finite le piante di limone?

guarda QUI il video

 

L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo” – Non si capisce perché ci fanno acquistare a 3 euro il prodotto che arriva dall’altra parte del mondo e non consumare quello della nostra terra !!!

limoni siciliani

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo” – Non si capisce perché ci fanno acquistare a 3 euro il prodotto che arriva dall’altra parte del mondo e non consumare quello della nostra terra !!!

 

L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo”

 

“I limoni siciliani stanno sparendo. Nel 2010 nell’Isola i limoneti si estendevano su una superficie di circa 22.400 ettari nel 2015 gli ettari sono diventati 17.800 e per quest’anno si teme un’altra riduzione”. E’ l’allarme di Coldiretti Sicilia che fotografa una realtà paradossale: “nella terra degli agrumi la grande distribuzione vende limoni d’importazione a 3 euro al chilo”.

“La situazione del comparto – aggiunge Coldiretti Sicilia – è tragica. A livello nazionale negli ultimi 15 anni si è volatilizzato il 50% limoni, il 31 % degli aranci e il 18 % dei mandarini. Quest’anno anche il prezzo dei limoni siciliani all’origine, rispetto al passato, è aumentato e sono cresciuti i furti in campagna, ma davvero non si capisce perché bisogna acquistare a 3 euro il prodotto che arriva dall’altra parte del mondo e non consumare quello della nostra terra. L’acquisto diretto dal produttore – conclude Coldiretti Sicilia – oltre ad offrire una garanzia di salubrità permette di risparmiare e non privarsi di un agrume così importante per la salute”.

 

fonte: http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2016/09/06/allarme-coldiretti-limoni-siciliani-stanno-scomparendo_8vBX42NwwlHn0K6gc7XjZP.html?refresh_ce

VERGOGNOSO – Limoni – Ci fanno pagare anche 4 Euro al kilo per porcherie che vengono dall’estero e in Sicilia si abbandonano le piantagioni. Stanno facendo scomparire i migliori limoni del mondo. E tutto per l’idiozia dei nostri politici!!

 

Limoni

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

VERGOGNOSO – Limoni – Ci fanno pagare anche 4 Euro al kilo per porcherie che vengono dall’estero e in Sicilia si abbandonano le piantagioni. Stanno facendo scomparire i migliori limoni del mondo. E tutto per l’idiozia dei nostri politici!!

 

I limoni siciliani sono praticamente scomparsi dai supermercati. Quelli in vendita arrivano dall’ estero ed arrivano a costare anche 4€ al chilo.Ecco perchè

 

 

VERGOGNOSO – Limoni – importiamo porcherie dall’estero che ci fanno pagare anche 4 Euro al kilo. E intanto stanno sparendo le piantagioni siciliane e con esse i migliori limoni del mondo!! Il tutto grazie all’idiozia dei nostri politici!!

Ci fanno pagare 4 Euro al kilo per i limoni che vengono dall’estero e in sicilia si abbandonano i limoneti.

Tutto per l’idiozia dei nostri politici

I contadini Siciliani esasperati minacciano di bloccare tutto e di marchiare i loro prodotti in modo che la gente riconosca nei banchi il prodotto made in italy e fermare questa emorragia di prodotti esteri che riempiono i supermercati italiani.