Rai, la Gabanelli sul web l’inchiesta “stile Report”

Gabanelli

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

Rai, la Gabanelli sul web l’inchiesta “stile Report”

Se aprite il sito di Rainews e sulla destra cliccate sulla notizia dal titolo “64.000 minori non accompagnati. Dopo lo sbarco dove vanno?” potrete leggere un’inchiesta sulla questione dei migranti e dei loro ragazzi che spariscono dai radar. Dati interessanti rilasciati da fonti ufficiali, tipo il ministero del lavoro che sottolinea come negli ultimi tre anni siano arrivati in Italia 64mila minori non accompagnati, di cui, sul territorio italiano, oggi se ne contano 17.864. Dove sono finiti gli altri?

Ce lo spiega l’inchiesta, molto dettagliata nella grafica e nei concetti basilari per comprendere la questione. E ce lo dicono gli esperti interpellati. Sembra di vedere una puntata di Report sul web. E in parte l’accostamento è più che legittimo, visto che si tratta del primo squillo del vicedirettore dell’offerta informativa Digital della Rai che corrisponde al nome di Milena Gabanelli. L’ex conduttrice di Report ha coordinato la squadra di redattori di Team Data Journalism che ha firmato l’inchiesta.

Per la Gabanelli un primo sorriso dopo la delusione della bocciatura in cda del piano editoriale sulle news proposto dall’ex dg Campo Dall’Orto che non ha passato lo scoglio del cda. A causa del “no” votato dal presidente Monica Maggioni e dai consiglieri Franco Siddi, Arturo Diaconale, Rita Borioni e Giancarlo Mazzuca. In minoranza i tre voti a favore di Carlo Freccero, Guelfo Guelfi e Marco Fortis. Il nono consigliere, Paolo Messa, ha abbandonato la seduta prima della conclusione.

di Marco Castoro

fonte: http://www.ilmessaggero.it/rubriche/tele_visioni/rai_primo_squillo_gabanelli_web-2613186.html

L’accusa della Gabanelli: La Lorenzin? Ha PERSONALMENTE SCELTO per rappresentarci in Europa su sicurezza alimentare e dei farmaci tal Pasqualino Rossi. Chi è? È quello che, IN CAMBIO DI MAZZETTE, ha permesso che in Italia si vendesse ancora Aulin, bandito in quasi tutti i Paesi perchè TOSSICO E MORTALE e che è USCITO DI GALERA SOLO PER PRESCRIZIONE!!

Lorenzin

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

L’accusa della Gabanelli: La Lorenzin? Ha PERSONALMENTE SCELTO per rappresentarci in Europa su sicurezza alimentare e dei farmaci tal Pasqualino Rossi. Chi è? È quello che, IN CAMBIO DI MAZZETTE, ha permesso che in Italia si vendesse ancora Aulin, bandito in quasi tutti i Paesi perchè TOSSICO E MORTALE e che è USCITO DI GALERA SOLO PER PRESCRIZIONE!!

 

A Bruxelles c’è la sede della Rappresentanza permanente dell’Italia presso l’Unione Europea. Svolge un ruolo strategico: “Promuovere e difendere le posizioni italiane nell’ambito dell’Unione Europea”; in pratica tutto quello che per l’Italia si decide in Europa, dai trasporti, agli affari economici, dalla sicurezza, alla sanità, all’immigrazione prima passa da questi uffici. I dossier sono affidati ai funzionari mandati dai ministeri di Roma. E la scelta dovrebbe cadere su quelli con il curriculum migliore. Il ministero della Salute ha scelto di mandare a Bruxelles, a rappresentare l’Italia nella tutela della nostra sicurezza alimentare e della sanità animale, il dirigente Pasqualino Rossi. Rossi fu arrestato nel 2008 dal Procuratore di Torino Raffaele Guariniello con l’accusa di corruzione. Il processo si è chiuso nel settembre del 2015 con la prescrizione dei reati. Sarà tutto regolare, ma si può dire che il ministro Lorenzin abbia scelto il migliore per rappresentare l’Italia?
Guarda QUI il video del servizio di Report
Per saperne di più:

Dal Corriere della sera:

Se il dirigente prescritto in un caso di corruzione rappresenta l’Italia in Ue