L’allarme del M5s – Almeno un terzo della frutta mangiata in Europa contiene residui di ben 27 interferenti endocrini…!

frutta

 

frutta

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

 

L’allarme del M5s – Almeno un terzo della frutta mangiata in Europa contiene residui di ben 27 interferenti endocrini…!

Frutta e verdura contengono interferenti endocrini: adesso bisogna agire!

Un terzo della frutta mangiata in Europa contiene residui di 27 interferenti endocrini che possono danneggiare il sistema ormonale dei cittadini. Un rapporto dell’ONG Pesticide Action Network (PAN) svela un’amara verità: mangiamo schifezze. Per le verdure le quantità sono leggermente più basse: il 41% di quelle analizzate contiene pesticidi e il 14% contiene sostanze che influenzano il sistema endocrino. Queste sostanze chimiche sono nocive per il sistema ormonale, sono legate all’insorgenza di tumori o patologie riproduttive come infertilità e endometriosi. Possono provocare aborti spontanei. La Commissione europea deve applicare il principio di precauzione e vietarle.

IL VOTO DEL PARLAMENTO

Il Parlamento europeo ha votato una obiezione al progetto di regolamento della Commissione europea che stabilisce criteri scientifici per identificare gli interferenti endocrini. I nostri voti sono stati decisivi per raggiungere la soglia della maggioranza qualificata e siamo stati tra i primi a sollevare il caso. Nel 2016 Piernicola Pedicini aveva raccolto le firme di un decimo dei deputati del Parlamento europeo e aveva presentato una mozione di censura alla Commissione europea. La mozione, decaduta poi per il ritiro delle firme di 16 deputati del gruppo Gue/Ngl, aveva costretto la Commissione a presentare le sue proposte. Da allora è iniziata una fase di consultazione con gli Stati membri che non è ancora terminata. A distanza di oltre un anno, la maggioranza del Parlamento europeo ci dà ragione. Ma quanto tempo si è perso?

LE PRESSIONI DELLE LOBBY SUI GRUPPI POLITICI
L’obiezione approvata dal Parlamento europeo è un primo, importante, passo avanti. Purtroppo, però, i grandi gruppi politici sono riusciti a tagliare più della metà delle sostanze nocive presenti nel testo adottato in Commissione Ambiente lo scorso 28 settembre, inclusa la parte in cui denunciavamo la mancata inclusione di una categoria di sostanze sospette. Adesso sono considerati interferenti endocrini solo quelle sostanze per cui è provato scientificamente il rapporto di causalità tra l’esposizione alla sostanza e il danno. Questo vuol dire che nessuna azione può essere intrapresa contro le sostanze di cui si sospettano effetti nocivi per l’uomo a meno di non presentare una proposta complementare. Come al solito gli eurodeputati degli altri gruppi hanno ceduto alle pressioni delle grandi multinazionali dell’agrochimica e della Commissione europea stessa. I criteri proposti migliorano la situazione attuale ma non sono ancora sufficienti a garantire la piena applicazione del principio di precauzione. Per questo abbiamo sostenuto l’obiezione e votato per avere al più presto un nuovo progetto.

 

fonte: http://www.movimento5stelle.it/parlamentoeuropeo/2017/10/frutta-e-verdura-con.html

 

 

L’allarme del M5s – Almeno un terzo della frutta mangiata in Europa contiene residui di ben 27 interferenti endocrini…!ultima modifica: 2017-10-05T22:24:13+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento