Incredibile, ma vero: i Cinesi ci sommergono tutti i giorni con le loro peggiori porcherie… Però dicono stop al nostro gorgonzola con la scusa della “sicurezza alimentare”

Cinesi

zzz

 

.

seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping

.

.

Incredibile, ma vero: i Cinesi ci sommergono tutti i giorni con le loro peggiori porcherie… Però dicono stop al nostro gorgonzola con la scusa della “sicurezza alimentare”

 

Lo stop dei cinesi al gorgonzola con la scusa della sicurezza alimentare
La Cina ha da tempo bloccato l’importazione dall’Europa di formaggi con muffe come gli italiani gorgonzola e taleggio e i francesi camembert e roquefort e ora il vicedirettore per l’Europa del ministero del Commercio cinese, Wu Jing-chun ha spiegato che “non c’è alcun problema politico”, bisogna solo ridefinire alcuni parametri igeinico-sanitari legate alle muffe. Ma la scusa di Pechino non è troppo convincente.

Ritieni: “I ceppi delle muffe sono controllati”

Ma questi formaggi possono rappresentare un rischio sanitario per i consumatori? Ci aiuta a rispondere il professor Alberto Ritieni docente di Chimica degli Alimenti all’Università Federico II di Napoli, firma nota ai nostri lettori e autore insieme a Riccardo Quintili del libro Miti Alimentari edito da Salvagente: “Per produrre i formaggi erborinati bisogna aggiungere nella lavorazione dei determinati ceppi di muffe. Parliamo di sostanze selezionate e testate che non solo vengono analizzate in modo rigoroso ma non posseggono neanche i geni che possono ad esempio far nascere le micotossine, alcune delle quali tossiche per l’uomo”. Parliamo quindi di funghi selezionati e sicuri che producono muffe capaci di donare sapore e profumi inconfondibili al formaggio ma completamente sicure per la salute umana.
Nel gorgonzola ad esempio vengono aggiunti nel latte ceppi di penicillium che sono selezionati e controllati in modo costante. “Chi produce formaggi di questo tipo con tutti i crismi – conclude il professor Ritieni – non espone in alcun modo il consumatore a dei pericoli. Per entrare nello specifico: se il governo di Pechino pone la questione sulla conta delle muffe, deve sapere che i produttori onesti non potranno mai inserire nella lavorazione dei formaggi elementi tossici per l’uomo”.

Una barriera doganale “mascherata”

Nonostante le rassicurazioni che arrivano dal governo di Pechino – “non è uno stop politico” – e scartate gli allarmi sulla sicurezza alimentare,  è chiaro che il blocco alle importazioni invece è un modo per penalizzare i cibi made in Ue.
Il braccio di ferro con il governo di Pechino potrebbe tuttavia risolversi entro breve tempo visto che la Ue è disponibile a rivedere i parametri 2010 – molto bassi sulle muffe – per superare gli ostacoli cinesi.
fonte: https://ilsalvagente.it/2017/09/11/lo-stop-dei-cinesi-al-gorgonzola-con-la-scusa-della-sicurezza-alimentare/25738/
Incredibile, ma vero: i Cinesi ci sommergono tutti i giorni con le loro peggiori porcherie… Però dicono stop al nostro gorgonzola con la scusa della “sicurezza alimentare”ultima modifica: 2017-09-11T22:03:33+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento